Posted on

18.11 /// F E S T A M E R C A T O

FESTAMERCATO
LIBRI DI PAROLE E IMMAGINI, NUOVI, USATI E INTROVABILI, VINILI, RIVISTE, FANZINE E CONCERTI
Sabato 18 novembre 2017 dalle 11 alle 21 presso Frida Isola, via Pollaiuolo 3, spazio interno al cortile – secondo piano2012-2017: la libreria Spazio bk compie 5 anni e ha deciso di festeggiare insieme a VOLUM E, Libreria modo infoshop, Libreria Libet, Edicola 518 e Vida Loca Records!
Tutti insieme per una grande festa-mercato dove trovare libri di parole e immagini, nuovi, usati e introvabili, vinili, riviste, fanzine e concerti.

Programma:
ore 11 apertura
ore 12 concerto Maurizio Abate e Riccardo Sinigaglia (matinée minimale-meditativo)
ore 18 presentazione del libro Le due bambine (edizioni Modo Infoshop e Blu Gallery) con VirginiaMori e Domenico Brancale
ore 19 concerto Addict Ameba (esplosione di cumbia e afrobeat)
dalle 20 fino alla chiusura Psychophono djset (gemme tropicali dal mondo)

Le realtà coinvolte:
Spazio b**k è libreria specializzata in libri illustrati, nuovi e usati, per tutte le età e da tutto il mondo. Organizza incontri legati al “guardare” e “fare” e ha un laboratorio dove progetta corsi di formazione sull’educazione alla lettura, sul mondo del libro, sui linguaggi dell’immagine e sulle tecniche dell’artigianato, tra analogico e digitale. Ha aperto a Milano, quartiere Isola, nel 2012.

VOLUM E è un piccolo negozio di dischi e libreria indipendente di Milano specializzato in dischi in vinile, con una particolare attenzione rivolta verso la musica di ricerca, le produzioni underground e le piccole etichette italiane e internazionali, libri di musica, fotografia, fumetti, graphic novel e autoproduzioni. da quando è nato, a settembre del 2016, organizza nei suoi spazi concerti di musica sperimentale e non solo, presentazioni di libri e workshop. VOLUM E BOOTLEG è anche una minuscola etichetta che produce tirature limitatissime di cassette e cd-r, registrati dal vivo e confezionati artigianalmente, di musicisti amici.

Modo Infoshop è libreria specializzata in piccola e media editoria, autoproduzioni, fumetto e multimedia, con attenzione specifica per le arti contemporanee, i nuovi media, i movimenti sociali e le controculture. Organizza incontri, mostre e corsi. E’ anche sede della scuola di calligrafia, miniatura e sign painting “Scrivere a modo” e casa editrice.
Ha aperto a Bologna, in via Mascarella, nel 2003.

Libet è la “libreria del riacquisto” perché propone esclusivamente libri usati degli argomenti più vari: dall’arte alla narrativa, dal cinema alla filosofia e tanto altro ancora. Il senso di Libet è di rimettere in circolo i libri perché continuino ad essere vivi, utili e a dare piacere.
Ha aperto a Milano, quartiere Sant’Ambrogio, nel 2006.
Edicola 518 è un chiosco ribelle per gli amanti della bella carta, situato nel cuore del centro storico di Perugia, di fronte alla chiesa del santo patrono Ercolano. Il bookshop offre una selezione di magazine indipendenti da tutto il mondo e una scelta di libri d’artista, fanzine, scritti anarchici, particolarità editoriali e piccoli oggetti. Nei mesi caldi Edicola 518 organizza dibattiti, incontri, concerti, dj set e altre iniziative sorprendenti nello spazio pubblico che la circonda. Per questo ed altri motivi, gli spazi di Edicola 518 sono stati ribattezzati “Quattro metri quadri di spazio infinito”.

Vida Loca è una label itinerante curata da Giulia Vallicelli, che seleziona fanzine, libri e dischi sotterranei, provenienti dalla scena DIY punk e indie, senza tralasciare l’editoria internazionale di stampo riot grrrl e queercore. Tirature limitate e rarità da riscoprire, per post adolescenti e non. Di base sta a Milano, in giro dal 1998.

Grafica di Giorgia Genocchio! Un grazie immenso a lei.

Posted on

09.11 /// LAU NAU

Laura Naukkarinen aka Lau Nau è da tempo uno dei nomi più interessanti della scena musicale finlandese. Musica onirica, cinematica e visionaria composta con synth, piccoli strumenti giocattolo, pianoforte e un mare di effetti che nei concerti tendono a creare un rapporto intimo e inconscio con il pubblico.
il 9 novembre, da VOLUM E, suonerà accompagnata dal pianista matt bye e presenterà Poseidon, il suo nuovo album in uscita il 17 novembre su Fonal Records.

I primi album di Lau Nau sono stati pubblicati negli Stati Uniti (Locust music 2005 & 2008). Da allora è in giro per il mondo. L’album di debutto, “Kuutarha”, ha ottenuto grandi recensioni da portali come Pitchfork and Dusted, con The Wire che ha nominato il LP nei suoi 50 album più importanti del 2005 e citando lo spettacolo di Philadelphia di quell’anno tra i “60 concerti che hanno scosso il mondo”. Negli ultimi anni, Laura ha composto e prodotto musica per cinema, teatro, danza e installazioni sonore. Accompagna i film in silenzio e compone musica per i lungometraggi.
Il quinto album “Poseidon” verrà pubblicato nel mese di novembre. È un album orchestrale, nato dalla collaborazione con Matti Bye, Helena Espvall, Samuli Kosminen, Pekko Käppi e Antti Tolvi.

“The songs of Poseidon want to be performed on stage by a character called Lau Nau. It’s the melancholic, always dreaming part of me that stands on the stage and shares fractured moments with the audience. The songs on Poseidon are small secular prayers and messages of love, sorrow and care. Poseidon is a god of the sea but also the name of a bar in Helsinki. He veils us in the fog when the night falls.”

All’interno della serata verrà proiettato per la prima volta a Bologna il video realizzato dalle due artiste Ester Grossi e Sara Bonaventura durante una residenza artistica presso il “Centro di ricerca delle arti contemporanee” (CRAC) di Lamezia Terme per la traccia Kun lyhdyt illalla sytytetään, ne eivät sammu koskaan che fa parte dell’ultimo album Poeseidon di Lau Nau uscito per la Fonal Records nel 2017.
Il video, nelle parole delle autrici, è «esteticamente lontano dal linguaggio standard del videoclip (come tutti i video di Lau Nau), realizzato quasi completamente con effetti analogici», ed essendo basato su miti e leggende locali in una terra che è un mix tra passato leggendario e presente poetico, il rimando più evidente è al mito greco della sirena Ligea: soprattutto le sovrapposizioni vocali di Lau Nau hanno ispirato le due al punto da immaginare «un personaggio femminile abitante nelle acque tirreniche, avente la capacità di “osservare” il mondo con occhi particolarmente cromatici».
https://www.estergrossi.com/
http://www.s-a-r-a-h.it/

www.launau.com

Posted on

08.10 /// RAINBOW ISLAND in concert

Domenica 8 ottobre alle 18.00

RAINBOW ISLAND
live da VO LUME

L’elettropsichedelia futurista interdimensionale smerluviata dei Rainbow Island finalmente arriva da VOLUM E. Per farvi un’idea del pianeta su cui verrete teletrasportati l’8 ottobre, date un ascolto a Crystal Smerluvio Riddims, l’ultimo album del gruppo romano pubblicato quest’anno da Flying Kids Records e No=fi Recordings.

https://rainbowisland.bandcamp.com/

///

Rainbow Island are an interdimensional-psych band based in Rome, Italy. Crystal Smerluvio Riddims is their second LP following their acclaimed debut RNBW, released in 2012, two cassette releases and their participation in the Interdimensional Folklore Vol. I compilation release by the Milan Communion collective in late 2016.

Rainbow Island is a prominent voice in the Italian psych underground and in the Rome psych community that gravitates around the Dal Verme club, the Thalassa festival and bands such as Mai Mai Mai and Heroin in Tahiti. Rainbow Island’s drummer also played a few dates with Mai Mai Mai in the past months.
Rainbow Island explore interdimensional territories and frequencies coming from distant universes and unchanneled frequencies. Rainbow Island sound brings together elements of electronics, psych-space rhythms and temporal explorations. RNBW was meant to be the inauguration of the project and the launch of the journey to the unexplored Bongolandia, while Crystal Smerluvio Riddims is the continuation of the exploration, brought to a more mature and conscious level. In this new album Rainbow Island’s futuristic psychedelia meets dub and primitive rhythms.

In Rainbow Island words, the rhythmical heart of each composition included in Crystal Smerluvio Riddims is made of a concept of lightning coloured multidimensional bismuth crystal and smerluviante viscous matter. Crystal Smerluvio Riddims is Rainbow Island response to the raising dark Aggrocene geological era and it smerluvio matter. The album is a blob of chaotic sounds and information overload in the shape of a crystal, a place where Rainbow Island tripping across sounds and influences comes together.

Crystal Smerluvio Riddims is released jointly by Flying Kids Records (FKR) – FKR also released Rainbow Island’s first album RNBW in 2012 – and the Rome-based NO=FI Recordings, that already worked with Rainbow Island in 2013 for the tape Road to Mirapuri. The graphics project for the new album has been curated by multi-artist Canedicoda, who is also responsible for the experimental project Ottaven.

Posted on

29.09 /// Claudio Rocchetti mette i dischi HEAVY METAL /// djset

Venerdì 29 Settembre
Ore 19.666

CLAUDIO ROCCHETTI
METTE I DISCHI HEAVY METAL
da VOLUM E
Claudio Rocchetti esordisce nel mondo della musica del demonio nel 1972, suonando (senza tuttavia essere accreditato) il sintetizzatore su Volume 4 dei Black Sabbath. Nel corso della sua carriera partecipa a session in studio con nomi storici dell’heavy metal come Venom, Bathory, (The True) Mayhem, esibendosi spesso con loro nel corso di svariati tour da questa e quella parte di questo e quell’oceano. Un interessante articolo su The Black Flame, organo ufficiale della Church Of Satan, lo definisce “the hidden hand behind at least half of the most outlandishly satanic records release from 1972 to 1989”. Ora che ha messo la testa a posto suona solo con In Zaire e Deadsmoke.
Questa sera suonerà una selezione delle sue canzoni Heavy Metal preferite, anche se non su tutte ha suonato lui stesso. Si entra gratis e si esce forse.

Evento Facebook

Posted on

30.09 /// RAOUL VIGNAL in concert

Sabato 30 settembre ore 18.00

RAOUL VIGNAL
live da VO LUME

Molto felici di ospitare Roul Vignal, folksinger francese che ha fatto un grande disco, The Silver Veil, pubblicato da La Cordillère.
Canzoni acustiche, essenziali, delicate e profonde che riportano alla mente nomi come Nick Drake, Neil Halstead, Leonard Cohen e Matt Elliott.

https://lacordillere.com/raoul-vignal/

//

“Inciso nel 2015, The Silver Veil è une preciosa gemma acustica sospesa tra le malinconie del folksinger e i virtuosismi del primitivista con poetiche ballate crepuscolari strappate al cielo sopra Berlino”. – Luca Salmini, BUSCADERO may 2017

“Un disco davvero più vasto e profondo della sua estetica, non a caso, laconica ed essenziale, che proietta Raoul Vignal tra i nomi più rilevanti apparsi nel nostro Continente e non solo negli ultimi anni.” – Lorenzo Righetto, ONDA ROCK, album of the month, April 2017

“Trattandosi di un album sostanzialmente lineare, non vi è molto da aggiungere dal punto di vista tecnico, sebbene si debba evidenziare quanto la produzione polverosa curata da Martin J. Fiedler contribuisca alla resa di un lavoro intrinsecamente profondo e sentito.” – Samuele Lepore, THE NEW NOISE.it

“Raoul Vignal ha tutti i numeri per distinguersi dagli altri, sia per capacità di scrittura che per la sensibilità e il gusto che trapela da ogni canzone. Un disco dalla bellezza tremula e sfuggente, a tratti commovente, che si fa amare come una piccola cosa preziosa, da collocare accanto agli Herman Düne, ai Sodastream o a Matt Elliott.” – Ignazio Giulotta, DISTORSION

Evento Facebook

Posted on

04.10 /// Common Eider, King Eider /// live

Wednesday, October 4th at 730 PM

COMMON EIDER, KING EIDER
live @ VOLUM E

Common Eider, King Eider is an evolving art and music collaboration between Rob Fisk (Badgerlore, Six Organs of Admittance/Hexadic collaborator), Vicky Fong, Andee Connors (A Minor Forest), Andrew Weathers and Blaine Todd. A potent mix of blackened ambience, drone and silence incorporating viola, vast chorale arrangements, and field recordings.
Labels representing CEKE since their inception in 2007 include Cold Spring, Pesanta Urfolk, Black Horizons, Root Strata, Sol y Nieve, and their own imprint Caribou People.
Swelling vocal abstractions augmented with lush blankets of layered viola stretched out of time- hushed, yet unnerving to experience. Terrifying, beautiful, spare, the sound of light nullified and at the same time a celebration of the power and beauty of the sun.

“If you like shit like Sunn O))), Swans, GSY!BE, Thisquietarmy, Lustmord, Haxan Cloak, Mamiffer and Sutekh Hexen, then Common Eider, King Eider, will take you on an unforgettable voyage through the most remote corners of your mind and deep into the most hidden crevices of your soul, tunneling into you until your ego completely disintegrates” – CVLT Nation
“The project’s latest album, Unhuulda, has a heavy environmental focus and its five movements sound like a dark forest evening” – Noisey
“As with a lot of Fisk’s work (Badgerlore, Deerhoof) there’s the feeling of the music summoning up vast untamed tracts of wilderness, the unfathomable deep of the lakes or endless forests, or the sheer violence of nature that can catch one completely unawares” – Incendiary Mag

 

Facebook event

Posted on

Helen Money /// live

martedì 12 settembre
ore 1930

HELEN MONEY
(Usa, Thrill Jockey Records)

///

Alison Chesley aka Helen Money è una violoncellista sperimentale con influenze che vanno da Pablo Casas a Šostakovič passando per Jimi Hendrix e Minutemen. questo per far capire fin da subito che il suo è un approccio contemporaneo, libero e punk o addirittura metal a uno strumento ‘classico’ come il violoncello. ha collaborato con artisti del calibro di Bob Mould, Broken Social Scene, Anthrax, Mono, Russian Circles, Disturbed and Poi Dog Pondering, pubblica dischi con Profound Lore Records e Thrill Jockey e ha girato il mondo con gente come Shellac, Shellac, Neurosis, Sleep, Russian Circles, Magma, Agalloch, Earth, and Nina Nastasia. Il 12 settembre sarà da VOLUM E e presenterà il suo ultimo disco “Become Zero” (hrill Jockey 2016).

///

“ Become Zero is an obliteration of the senses to leave one wrung out and euphoric, offering both epiphanies from Heaven and elegies from Hell. ” – The Quietus
“The most interesting feature of Helen Money’s live performance is the ease at which Chelsey’s compositions shift between the two poles of vulnerability and harshness. The whole performance comes off as simultaneously heavy and disarming.” – CVLT Nation
“ Become Zero is spare but heavy, dark but beautiful, melodic but meditative.” – The Guardian

Posted on

Finally online!

VOLUM E website and e-commerce is online, finally.

it took a long time, but we did it. and we are happy.

on volumevolume.it you’ll be able to find more or less every item we have in the shop, and it will be more or less updated on a more or less daily basis. more or less.

for now, used records are not included yet. if you want to have a look at the used records catalogue, you can find some on volumeshop profile on discogs: just click on the little record icon at the top of this page where all the other “social” icons are, and it’ll link you there in a sec.

we’ll do our best to improve the shop in the next few weeks, but for now we hope you’ll find it easy, user friendly and functional.

and of course, any feedback will be much appreciated.

enjoy surfing volumevolume.it!